martedì 6 luglio 2010

News estive

Il caldo di questi giorni sta mettendo a dura prova Fujiko. La pancia è sempre più grande, la voglia di riappropriarsi del proprio corpo è enorme.
Manca meno di un mese al parto e già leggere queste parole nero su bianco destabilizzano le poche riserve mentali.  Questa settimana è impegnativa per tutti i controlli finali e correndo da un ambulatorio ad un padiglione Fujiko tenta invano di non liquefarsi nel tragitto, a volte con scarsi risultati.
Domani ecografia per vedere se il micrognomo ha deciso finalmente di fare la tanto fatidica capriola, sperando che, nell'eventualità, l'abbia fatta per il verso giusto e non per i piedi, nel qual caso sarà sonoramente redarguito alla nascita.
La paura cresce, ma la voglia di abbracciarlo è forte.

Domenica abbiamo trascorso una fantastica giornata al mare con 45 gradi all'ombra. Fujiko è rimasta piantata sotto l'ombrellone per quasi tutto il tempo, mentre uno gnomo scatenato, incurante della caldana, ha stremato Mr G per tutta la mattinata.
A Cervia, bagno molto VIP, Fujiko ha visto aggirarsi strane presenze femminili che, incuranti della temperatura afosa, si aggirano per la spiaggia con zoccoli tacco 12 o, in alternativa stivaletto con frange, capello sciolto ancora in piega (miracolo della legge di gravità), costumi micro ovviamente per il troppo caldo. Chiaramente erano circondate da individui tatuati che si mormora siano calciatori, soggetti abbronzati più di Carlo Conti che riescono a giocare a racchettoni sotto il sole delle 13 senza morire disidratati. Sono esperienze.


Alle 13.00 la famiglia Fantozzi ha decretato, senza possibilità di ripensamenti, che i giochi erano finiti e si è riparata al fresco dell'aria condizionata dell'auto.
Il consorte, oramai sempre più indispensabile a Fujiko, si aggira stremato per casa da allora, non si sa se per la vista delle fanciulle di cui sopra o perchè messo a dura prova dal piccolo gnomo.
L'arcano non è svelato.

6 commenti:

  1. hahaha il tuo racconto della mattinata in spiaggia è spassosissimo :-) tuo marito si è ripreso? sperio di sì ;-) dai resisti manca poco!! ti capisco perchè Matteo è nato il 30 agosto ed io ho lavorato fino al 1 agosto... una fatica immensa!! stavolta andrà meglio visto che "Pizzetta" nascerà in pieno inverno  ;-) Un sorriso, Erika

    RispondiElimina
  2. ti mando un forte abbraccio e un grande in bocca al lupo per lo sprint finale!
    resisti sei quasi al traguardo

    RispondiElimina
  3. coraggio Ary..manca pochissimo!!!! poche settimane fa ero lì come te a fare riflessioni sul tempo..gli altri mi dicevano che passava presto..a me sembrava non passare mai...ma ora qui il pupetto ha quasi un mese...ed effettivamente gli ultimi 2 sono proprio volati!!!!
    ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  4. Dài, manca davvero poco, posso ancora resistere qualche giorni..anche perchè alternative non ce ne sono!!

    RispondiElimina
  5. ilmaredentrome12 luglio 2010 07:43

    Fortissimo e spassoso questo post! Il caldo di questi giorni è decisamente troppo per tutti!! In spiaggia se ne vedono di tutti colori ;)) ma gli stivali con le frange io proprio non li capisco!

    RispondiElimina
  6. Non si respira neanche in Svizzera tra i monti... ho detto tutto.

    RispondiElimina