martedì 4 agosto 2009

Spiccare il volo

Dopo un'estenuante attesa, ieri sera, inaspettatamente e senza alcun preavviso, il piccolo gnomo, alla veneranda età di sedici mesi, ha spiccato il volo.


Ilare e baldanzoso si è portato in assoluta autonomia dal divano al frigo come se camminare fosse stata la cosa più naturale di questo mondo.


Ad ogni passo emetteva fragorose risate, si girava e rigirava su sè stesso felice di aver scoperto la propria autonomia.


Questa mattina, l'impavido, oramai sicuro dei propri mezzi si è lanciato verso il seggiolone per afferrare il biberon e si è trovato spalmato sul parquet. Con l'orgoglio ferito ed un bernoccolo sulla fronte ha preteso la mia mano.


Caro piccolo gnomo, così è la vita: quando si cade ci si rialza e si riparte!

18 commenti:

  1. Diamanteviola4 agosto 2009 03:08

    Sono momenti bellissimi quando i nostri cuccioli iniziano ad affrontare il mondo rivelando tutta la loro grinta, vero?

    Ciao!!

    RispondiElimina
  2. @diamanteviola: hai proprio ragione, è davvero stupendo!

    RispondiElimina
  3. aspirantemamma4 agosto 2009 04:21

    che bello vedere quella faccetta tutta orgogliosa...GUARDAMI, GUARDAMI MAMMA! VEDI COME SONO BRAVO?

    RispondiElimina
  4. Mi sono immaginata la scena... che dolcezza!


    Improvv. in 4

    RispondiElimina
  5. Devo aspettarmelo da Carlo da un momento a un'altro a meno che anche lui non decida di spiccare il volo un po' piu' in la' !!!!! Auguri al nuovo deambulante !!!!!

    Mommyinprogress

    RispondiElimina
  6. @mommyinprogress: grazie per gli auguri! Lui ha iniziato un pò tardi, ma credo solo che fosse un pò pigro!

    RispondiElimina
  7. Magici momenti! Adesso deve solo trovare un po' di coordinazione mano/piede, questione di pochi giorni!

    RispondiElimina
  8. Basta così poco per lasciare la mano della mamma e correre alla scoperta del mondo!

    Ciao!

    RispondiElimina
  9. L'hai salutato con la manina, da lontano?

    RispondiElimina
  10. @mpax: già, proprio così!

    @calycanta: ora si diverte un mondo, un sacco di anfratti da scovare...

    @matto81: sì, gli ho fatto ciao ciao...

    RispondiElimina
  11. ilmaredentrome7 agosto 2009 02:29

    Che bello! Le scoperte che fanno ogni giorno i bimbi sono esilaranti e l'esperienza di mettersi in piedi con le proprie gambe senza aiuti li fa sentire dei Re!

    RispondiElimina
  12. Caspita, non mi ricordavo questa fase...la mia grande l'ha attraversata mentre io stavo per partorire la seconda, invece per la piccola non me ne sono quasi accorta, tranne la volta che l'abbiamo portata al pronto soccorso!

    RispondiElimina
  13. Andare autonomi verso il frigorifero è un iter che compio sempre volentieri. Un applauso al piccolo!

    RispondiElimina
  14. mammaalquadrato7 agosto 2009 14:48

    Ogni bimbo ha i suoi tempi ma il bello è che appena si sentono un po' più sicuri si lanciano e non si fermano più!!!!

    RispondiElimina
  15. Quello che hai scritto è veramente molto romantico.

    Mentre leggevo pensavo atutte le volte che uno dei miei nipoti era nella fase da quadrupede a bipede.

    E' spettacolare, ognuno a proprio modo.

    Buona Vita!

    RispondiElimina
  16. La settimana successiva al primo volo la si passa a rimpiangere quella precedente :D

    Poi però è un passo in più verso l'indipendenza (la ns.).

    RispondiElimina
  17. Un figlio è una cosa che mi spaventa molto...però questa immagine, resa attraverso le tue parole, è tenera e buffa. Se vuoi venire a fare un giro dalle mie parti...Silvana.

    RispondiElimina