lunedì 27 luglio 2009

Vacanze

Fujiko ha appena trascorso una settimana al mare con l'allegra famigliola. E' tornata abbronzata come non le succedeva da anni.


Giornata tipo: sveglia alle 6.30 (il piccolo gnomo non avvertiva i benefìci dell'aria iodata marina), biberon, costume, spiaggia. L'uscita dall'appartamento doveva essere rapida e tempestiva, visto che il nano tentava di esplorarla in ogni piccolo anfratto, spine della corrente e ringhiera del balcone compresi.


Contando che in spiaggia l'arrivo era previsto per le 7.30 aiutavamo il bagnino a raccogliere le cicche, aprire gli ombrelloni, accogliere i turisti.


Il dolce pargolo odia l'acqua, nel senso che strilla come un'aquila anche solo immergendo l'unghia del pollice, per cui al panico sopraggiunto ai primi trenta minuti di vacanza, abbiamo compensato con la sua insana passione per i sassolini della spiaggia che lo vedevano impegnato per almeno...trenta minuti al giorno!


Le restanti dieci ore veniva impiegate rincorrendo lo gnomo, salendo su tutti i giochi della spiaggia, prevenendo ogni crisi isterica alla vista del cavalluccio impegnato da altro nano, svuotando la borsa delle creme solari e altre restanti 765 attività necessarie per arrivare all'ora di cena. E' vero, ho dimenticato il riposino post prandiale che hanno evitato al piccolo l'abbandono a bordo di una piattaforma al largo.


Il quarto giorno abbiamo avuto la brillante idea di acquistare un piccolo canotto di cui il nano si è immediatamente innamorato sul quale faceva lunghi bagni insieme a Mr G impegnato a recuperare i 25 pesciolini galleggianti compresi nel prezzo, che il piccolo lanciava con grida eccitate.


E' evidente che alle 21 Fujiko e Mr G giacevano in stato comatoso fino al mattino seguente, quando il giro di giostra ricominciava invariato.


Così, quando qualcuno, alla vista dell'abbronzatura di Fujiko, le dice che ha un'aria sana e rilassata, mandatelo in vacanza con il piccolo gnomo, io resto a riposarmi a casa!


8 commenti:

  1. Alle 6.30 ???? Neanche sotto tortura io e Papy riusciremmo a sottostare a cio '...fortuna che Carlo la pensa come noi ...mai sveglia prima delle 9,00 e mai e dico mai in spiaggia prima di mezzogiorno !!!!!

    Mommyinprogress

    RispondiElimina
  2. già già già... penso che i nostri 10 gg al mare andranno esattamente così... anche perchè di birbe ne abbiamo due!!! non vi siete riposati, ma divertiti credo di si, perchè dal post traspare allegria... e questo mi consola. ciao

    RispondiElimina
  3. ilmaredentrome28 luglio 2009 01:34

    sai... quando sono piccoli è così: devi premurosamente stargli vicino e così vivi una vacanza secondo i loro tempi ed orari... poi crescono, imparano a non aver paura dell'acqua (la mia piccola ha fatto questo salto di qualità a quattro anni) e a stare con gli altri bambini... così mentre loro corrono beati di qua e là per la spiaggia tu, non li

    perdi comunque di vista un attimo, ma puoi stare sdraiata a prendere il sole, chiaccherare, leggere o adirittura fare un bagno tu e tuo marito da soli.....

    Quando si sono verificati tutti questi miracoli ho tirato un lungo sospiro di sollievo... vedrai arriverà anche per te una vacanza senza sveglia alle 6.30!!!!!!

    RispondiElimina
  4. @mammadicarlo: che fortuna ad avere un nano dormiglione!;

    @oceano01: certo, in realtà siamo stati benone, ci tornerei domani...

    @ilmaredentrome: mi consoli, pensavo che vacanze così sarebbero state solo un ricordo!

    RispondiElimina
  5. MarioPellacani28 luglio 2009 15:05

    in effetti, nelle visite del uichend al resto della famiglia, la mia schiena ha gradito le scottature da rincorsa alla piccola monster sulla passerella della spiaggia

    RispondiElimina
  6. E' vero Mario, la parte più abbronzata è proprio la schiena!

    RispondiElimina
  7. Beh dai..ora magari avrai un po' di tempo per riposare..o no?? :D Ciao, Betta

    RispondiElimina
  8. aspirantemamma4 agosto 2009 04:24

    COME-TI-CAPISCO

    RispondiElimina